mercoledì 17 settembre 2014

Cover post - Shadowhunters

Visto che sono a Pisa e l'Università deve ancora iniziare - leggi, non ho idea di come passare le giornate, perché non ho niente da fare - scrivendo la recensione dell'ultimo libro della trilogia The Infernal Devices mi è venuta l'idea di realizzare questo "cover post", giusto per passare il tempo. Di che cosa si tratta? E' un'idea molto semplice in verità: l'obiettivo è quello di realizzare un articolo in cui raccolgo tutte, o per lo meno, alcune cover delle diverse edizioni di una saga, in questo caso quella di Shadowhunters, per continuare a chiedermi perchè la Mondadori ha cambiato le copertine delle edizioni italiane.
Quindi cominciamo con la prima serie, The Mortal Instruments!







 Queste sono le cover delle edizioni inglesi, io le trovo semplicemente fantastiche, anche sono fatte in modo dale che la luce crei degli effeti particolari. Mi viene voglia di comprare tutti i volumi in inglese solo per poterle guardare ogni volta che voglio!

Queste sotto invece sono quelle delle edizioni italiane, decisamente qualche gradino sotto a quelle qui sopra:



Certo, anche queste hanno il loro fascino, ma andiamo, non sono paragonabili!

Queste invece sono le cover della serie The Infernal Devices in lingua originale, anche queste bellissime!!


 

E queste le corrispettive italiane:


In particolare, non posso pensare che l'illustratore abbia davvero voluto attribuire la faccia centrale a Jem, sicuramente non aveva la minima idea del personaggio che avrebbe dovuto rappresentare! Dal viso si direbbe un uomo di trent'anni, con uno sguardo duro e viola, mentre Jem ha gli occhi argentati, tratti orientali e diciassette anni... Will e Tessa, in qualche modo, potrei anche arrivare ad immaginarmeli così, ma Jem proprio no... Molto meglio quindi quello della cover in lingua originale!

  Queste invece sono le cover dei primi quattro libri dell'edizione tedesca, e, ehm, danno l'impressione che la storia sia un racconto per bambini. Non una scelta proprio azzeccata direi...

 Va bene, non chiedetemi che lingua sia questa, non nhe ho la minima idea... so solo che le copertine sono una pallidissima imitazione delle originali, meglio quindi le nostre italiane!


E poi ovviamente c'è questa, realizzata con le immagini del film. E parlando di film, spero proprio che si decidano a fare il seguito, anche se il primo lo hanno completamente stravolto, sono curiosa di sapere come pensano di portare avanti la storia!!

Dunque, che cosa dite di questo post? E' stata una perdita di tempo oppure anche voi andate matti per le cover originali, come me? Fatemi sapere che cosa ne pensate, se vi ha fatto proprio schifo la prossima volta troverò qualcos'altro da fare ( tipo studiare) ;)

2 commenti:

  1. Le cover originali sono meravigliose, infatti di Città di Ossa e Città di Cenere io ho ancora la prima edizione della Mondadori, con le copertine uguali a quelle originali ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho scoperto questa saga quando ormai le cover originali erano già state sostituite, ma in una libreria vicino a dove sto adesso c'è COHF in inglese e credo che non resisterò alla tentazione di comprarlo in lingua originale solo per la cover *-*

      Elimina

Che cosa ne pensi di questo? Di' la tua!