lunedì 2 febbraio 2015

[Recensione] Lo Hobbit di J.R.R.Tolkien

Cari lettori, finalmente anche io posso annoverare questo classico dela letteratura tra i volumi che riempiono gli scaffali della mia libreria! Era da un po' che aspettava in WL, ma dopo aver visto l'ultimo film di Jackson, Lo Hobbit - La Battaglia delle Cinque Armate, e aver letto diversi pareri scontenti e negativi, era d'obbligo cercare un confronto con il libro. E al termine della lettura mi viene da chiedermi... ma Jackson quanta fantasia ha? E soprattutto, è consapevole di avere manie di epicità? O.o


TITOLO: Lo Hobbit
TITOLO ORIGINALE: The Hobbit - 
AUTORE: J.R.R.Tolkien
CASA EDITRICE:
EDIZIONE:
ILLUSTRAZIONI: Jemima Catlin
Bilbo Baggins conduce una vita tranquilla e confortevole, viaggia di rado e non si allontana mai troppo dalla dispensa del suo buco-hobbit. La sua pace viene presto interrotta quando Gandalf lo stregone e una compagnia di tredici nani bussano alla sua porta e lo coinvolgono in un'avventura alla ricerca del tesoro custodito da Smaug il Terribile, un enorme, pericoloso drago..



 Che dite, era ora che leggessi questo libro? In realtà non è stato esattamente un acquisto programmato, avevo sì intenzione di prenderlo, ma il giorno in cui lo ho acquistato - il giorno di Natale, tra l'altro :) - non puntavo a questo ma a un altro libro. Poi però l'ho visto ochieggiare in questa sua fantastica copertina - sul serio, adoro questa cover rigida in tessuto, mi ricorda un po' un libro antico, prezioso - e le sue illustrazioni da una bancarella di libri a metà prezzo, e come potevo non prenderlo per un segno, soprattutto dopo che mi sono ritrovata davanti a questa suddetta bancarella dopo aver sbagliato strada in una città che conosco da quando sono nata?
Morale della favola: il giorno di Natale sono tornata a casa dalla passeggiata post-abbuffata con un bel autoregalo ( uno dei tanti, ad essere onesti -.-)


Bene, che dire? Ho visto tutti e tre i film, i primi mi sono piaciuti molto, il terzo è stato un'assurdità unica, troppo forzato ed esagerato, al punto da risultare purtroppo ridicolo in alcune scene, spesso anzi in scene che volevano essere di una certa rilevanza. In sintesi: il terzo film mi ha lasciata delusa, non per la trama nè per l'interpretazione degli attori o per il contorno in generale, ma perché è mancata, secondo me, un po' di modestia e il regista ha cercato a tutti i costi di superare i suoi precedenti film, piuttosto che mantenersi fedele al caro vecchio Tolkien.

Uff, Chiara, stai divagando!
Adesso veniamo al libro. Complici anche le illustrazioni, mi sono proprio goduta questa lettura. Non è stata pesante come mi ero immaginata all'inizio, è stata molto scorrevole e invitante, anche se consocevo già la storia. Però sentirla raccontare direttamente da Tolkien... insomma, è davvero tutta un'altra storia rispetto al film, in quasi tutti i sensi.
Lo Hobbit è un racconto per bambini, non un fantasy epico, e Jackson con i suoi film lo ha completamente snaturato. Per carità, i film in sè sono, almeno i primi due, capolavori, ma si allontanano parecchio dal racconto di Tolkien.


Bilbo Baggins è un personaggio indimenticabile, per non parlare poi di Gandalf. Direi che questa lettura mi è piaciuta proprio perché è semplice, potrei azzardarmi a dire quasi senza pretese. Leggendola mi sono sentita bene, rilassata, trasportata davvero nella Terra di Mezzo, ed è qualcosa che non mi capita poi così spesso ultimamente. Estraniarsi completamente, essere completamente assorbiti dalla lettura è un'esperienza unica e gratificante, che questo libro mi ha regalato. Era proprio quello che mi serviva. Sarà merito anche delle illustrazioni, ma adoro questo libro e adoro l'edizioni che ho avuto la fortuna di portarmi a casa.

Lo consiglio caldamente, non soltanto perché è un classico, ma perché vi è un qualcosa di spontaneo, di naturale come solo le favole per bambini possono avere, che vi regalerà spensieratezza e vi porterà nella Terra di Mezzo per tutto il tempo che passarete con il naso tra le pagine.














2 commenti:

  1. Ciao Chiara! Sono una tua nuovissima follower :)

    Non ho mai letto Lo Hobbit, ma penso di doverlo proprio leggere! E' talmente famoso e conosciuto che mi vergogno del fatto che non ci sono mai venuta a contatto prima! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta :) Io ho aspettato anni prima di metterci le mani sopra, mi sono decisa dopo aver visto i film :)

      Elimina

Che cosa ne pensi di questo? Di' la tua!