martedì 25 agosto 2015

[Segnalazione] "Le cronistorie degli elementi - Il mondo che non vedi" di Laura Rocca

Inizio con una domanda: ma soltanto io comincio a sentire freddo? Anzi, credo di essermi già presa il primo malanno ante-stagione autunnale, sigh! Malanni miei a parte, conoscete "Le cronistorie degli elementi" di Laura Rocca? No? Allora proseguite nella lettura.


“Non hai due vite Celine, ne hai una sola, la vecchia ha cessato di esistere pochi giorni fa. La vita è un flusso continuo, non puoi arrestarla o dividerla.”




TITOLO:Il mondo che non vedi (Le cronistorie degli elementi ~ Libro Primo).
AUTORE: Laura Rocca
CASA EDITRICE: Self - Amazon Kindle
GENERE: Urban Fantasy/Paranormal Romance/Young Adult
PAGINE: 633
PREZZO: 0.99
DATA DI PUBBLICAZIONE:10/07/2015
Sito Autrice www.laurarocca.it


Celine, diciottenne timida e schiva, dopo la morte dei suoi genitori adottivi, accetta l’ospitalità del suo migliore amico Matteo diventando in seguito la sua ragazza.
Dopo l’ennesimo evento spiacevole si risveglia in lei una strana energia che la disorienta. Turbata attraversa la laguna di Venezia rifugiandosi nella casa della sua infanzia, ma lì la tristezza l’assale. Il meraviglioso giardino dei suoi ricordi è ormai arido. Piangendo poggia la mano sulla terra spoglia causando qualcosa di inimmaginabile: un’energia sconosciuta fuoriesce dal suo corpo e tutto riprende vita lasciandola incredula e spaventata.
In poche ore la sua esistenza verrà stravolta intrecciandosi a filo doppio a quella di Aidan e dei Custodi degli Elementi, una razza che può usare gli elementi per contrastare Fàs, il malvagio spirito del vuoto. Conoscerà un mondo di cui fino a ieri non sapeva nulla e di cui anche lei scoprirà essere parte. Molte domande esigono risposta e la strada da percorrere sarà lunga e richiederà a Celine di mettere in gioco sé stessa come mai aveva fatto prima.
 Booktrailer
 
Vi aspetto giovedì con l'intervista a Laura Rocca!

2 commenti:

  1. Ciao Chiara! Grazie mille per la segnalazione sul tuo blog!

    RispondiElimina

Che cosa ne pensi di questo? Di' la tua!